Nel volume vengono approfonditi i motivi che spingono l’essere umano a guardare in faccia la morte. Nella fede musulmana, il martirio rappresenta il gesto massimo per avvicinarsi a Dio, nonostante questo significhi lanciarsi nella folla imbottito di esplosivo e sfidare la morte. Il motivo di tale atto di violenza, è analizzato nella prima parte del saggio, in cui l'autore riconosce all’osservanza dei precetti religiosi il motore che spinge il singolo a diventare kamikaze. Successivamente, nel volume si cerca di capire se davvero l’islamismo preveda il martirio come sublimazione dell’essere umano. L’autore analizza le basi di una fede basata in realtà sull’amore reciproco, sul rispetto verso il prossimo, e sul bene comune. La figura del kamikaze dunque incarna il pensiero delle frange estremiste della religione musulmana, che danno una lettura personale del Corano, per indurre i seguaci al gesto estremo della morte.

Lettera a un kamikaze

ALLAM, KHALED FOUAD
2004-01-01

Abstract

Nel volume vengono approfonditi i motivi che spingono l’essere umano a guardare in faccia la morte. Nella fede musulmana, il martirio rappresenta il gesto massimo per avvicinarsi a Dio, nonostante questo significhi lanciarsi nella folla imbottito di esplosivo e sfidare la morte. Il motivo di tale atto di violenza, è analizzato nella prima parte del saggio, in cui l'autore riconosce all’osservanza dei precetti religiosi il motore che spinge il singolo a diventare kamikaze. Successivamente, nel volume si cerca di capire se davvero l’islamismo preveda il martirio come sublimazione dell’essere umano. L’autore analizza le basi di una fede basata in realtà sull’amore reciproco, sul rispetto verso il prossimo, e sul bene comune. La figura del kamikaze dunque incarna il pensiero delle frange estremiste della religione musulmana, che danno una lettura personale del Corano, per indurre i seguaci al gesto estremo della morte.
9788817002035
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11368/2503958
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact