In uno scenario sempre più complesso, le imprese industriali devo reagire con prontezza e flessibilità per affrontare e gestire i cambiamenti tecnologici innovativi, in modo da competere in mercati sempre più globalizzati. Nel 1992 i ricercatori del MIT, Womack e Jones, nel loro best-seller “The Machine That Changed the World”, illustrarono il sistema di produzione che ha permesso all’azienda giapponese Toyota di ottenere risultati nettamente superiori a tutti i concorrenti nel mondo. Da allora migliaia di organizzazioni eccellenti nel mondo hanno adottato il modello Lean, sia nell’industria, sia nei servizi, in quanto applicabile a tutti i processi operativi, non solo strettamente produttivi, ma anche logistici, amministrativi o di progettazione e di sviluppo del prodotto. Negli anni il modello della Lean production è stato affinato, assumendo altre denominazioni, quali Lean organization, Lean manufacturing, Lean service, Lean office, Lean enterprise e Lean thinking (pensiero snello), a indicarne la natura di “filosofia” industriale che ispira sostanzialmente tutti i metodi e le tecniche. Accanto a questo, si è riscontrata la necessità di avviare un insieme di attività necessarie per definire, ottimizzare, monitorare e integrare i processi aziendali per creare un processo orientato a rendere efficiente ed efficace il business aziendale. È nato perciò il Process Management, che è una via intermedia tra la gestione aziendale e l’Information technology, ed è riferito a processi operativi, che interessano le variabili quantitative e sono reiterati su grandi volumi produttivi. Se il Business Process Management è volto al miglioramento incrementale dei processi, il Business Process Reengineering è indirizzato al miglioramento radicale, avente per obiettivo quello di indicare degli spunti di miglioramento da implementare per risolvere le criticità riscontrate nelle aree chiave del settore amministrativo e gestionale di un’azienda. Questo testo si suddivide in due particolari aree: - la Lean manufacturing; - il Business Process Reengineering. L’autore ha cercato di sviluppare gli argomenti con una ricchezza illustrativa, corredando il testo di numerosi esempi a scopo esemplificativo. Le soluzioni tecniche dei problemi sono trattate in modo esaustivo e ciò conferisce al testo una valenza di linea guida suscettibile di ulteriori analisi metodologiche e di specifici approfondimenti da parte degli allievi.

Lean Manufacturing and Business Process Reengineering

POZZETTO, DARIO
2014

Abstract

In uno scenario sempre più complesso, le imprese industriali devo reagire con prontezza e flessibilità per affrontare e gestire i cambiamenti tecnologici innovativi, in modo da competere in mercati sempre più globalizzati. Nel 1992 i ricercatori del MIT, Womack e Jones, nel loro best-seller “The Machine That Changed the World”, illustrarono il sistema di produzione che ha permesso all’azienda giapponese Toyota di ottenere risultati nettamente superiori a tutti i concorrenti nel mondo. Da allora migliaia di organizzazioni eccellenti nel mondo hanno adottato il modello Lean, sia nell’industria, sia nei servizi, in quanto applicabile a tutti i processi operativi, non solo strettamente produttivi, ma anche logistici, amministrativi o di progettazione e di sviluppo del prodotto. Negli anni il modello della Lean production è stato affinato, assumendo altre denominazioni, quali Lean organization, Lean manufacturing, Lean service, Lean office, Lean enterprise e Lean thinking (pensiero snello), a indicarne la natura di “filosofia” industriale che ispira sostanzialmente tutti i metodi e le tecniche. Accanto a questo, si è riscontrata la necessità di avviare un insieme di attività necessarie per definire, ottimizzare, monitorare e integrare i processi aziendali per creare un processo orientato a rendere efficiente ed efficace il business aziendale. È nato perciò il Process Management, che è una via intermedia tra la gestione aziendale e l’Information technology, ed è riferito a processi operativi, che interessano le variabili quantitative e sono reiterati su grandi volumi produttivi. Se il Business Process Management è volto al miglioramento incrementale dei processi, il Business Process Reengineering è indirizzato al miglioramento radicale, avente per obiettivo quello di indicare degli spunti di miglioramento da implementare per risolvere le criticità riscontrate nelle aree chiave del settore amministrativo e gestionale di un’azienda. Questo testo si suddivide in due particolari aree: - la Lean manufacturing; - il Business Process Reengineering. L’autore ha cercato di sviluppare gli argomenti con una ricchezza illustrativa, corredando il testo di numerosi esempi a scopo esemplificativo. Le soluzioni tecniche dei problemi sono trattate in modo esaustivo e ciò conferisce al testo una valenza di linea guida suscettibile di ulteriori analisi metodologiche e di specifici approfondimenti da parte degli allievi.
9788878731455
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11368/2764121
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact