Il progetto Anaxum nasce nel 2011con l'obiettivo principale di studiare il paesaggio archeologico del fiume Stella (NE Italia) sulla base della documentazione esistente, di indagini geofisiche integrate ad alta risoluzione e di scavi archeologici mirati. Collaborano al progetto la Soprintendenza ai Beni Archeologicii del Firuli Venezia Giulia, le Universita' di Udine, Trieste, Texas A&M (USA), Macquarie (AUS), l'ISMAR-CNR e le compagnie private Anfibia e Promare. E' stata realizzata per la prima volta una integrazione di tecniche non-invasive basata su batimetria single- e multi-beam, sub-bottom profiling sismico, ground-penetrating radar, tomografia elettrica. L'interpretazione integrata dei dati geofisici ad alta risoluzione mette in evidenza due siti di con caratteristiche morfologiche e fisiche confrontabili con quelle del sito del relitto di epoca romana, gia' oggetto di recente scavo archeologico. La selezione dei siti di interesse archeologico attraverso le indagini geofisiche preliminari ha consentito di ottimizzare il lavoro dell'equipe archeologica.

Progetto Anaxum Studio di un paesaggio archeologico fluviale e sviluppo di tecniche geofisiche integrate

PIPAN, MICHELE;MOCNIK, ARIANNA
2013

Abstract

Il progetto Anaxum nasce nel 2011con l'obiettivo principale di studiare il paesaggio archeologico del fiume Stella (NE Italia) sulla base della documentazione esistente, di indagini geofisiche integrate ad alta risoluzione e di scavi archeologici mirati. Collaborano al progetto la Soprintendenza ai Beni Archeologicii del Firuli Venezia Giulia, le Universita' di Udine, Trieste, Texas A&M (USA), Macquarie (AUS), l'ISMAR-CNR e le compagnie private Anfibia e Promare. E' stata realizzata per la prima volta una integrazione di tecniche non-invasive basata su batimetria single- e multi-beam, sub-bottom profiling sismico, ground-penetrating radar, tomografia elettrica. L'interpretazione integrata dei dati geofisici ad alta risoluzione mette in evidenza due siti di con caratteristiche morfologiche e fisiche confrontabili con quelle del sito del relitto di epoca romana, gia' oggetto di recente scavo archeologico. La selezione dei siti di interesse archeologico attraverso le indagini geofisiche preliminari ha consentito di ottimizzare il lavoro dell'equipe archeologica.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11368/2775323
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact