L’architettura è una disciplina senza insegnamento pre-universitario. Se non in pedagogie d’avanguardia, fino all’arrivo all’università le conoscenze legate a spazio e implicazioni funzionali, simboliche, estetiche, sono determinate da esperienze non strutturate, come gioco e osservazione dell’ambiente in cui si vive. Così il paradosso italiano del numero record di architetti e bassa qualità diffusa dell’architettura rischia di innescare un circolo vizioso guastando precocemente la cultura architettonica delle nuove generazioni. Per capovolgere il paradosso italiano occorre coltivare la cultura architettonica (che è anche cura del patrimonio e dell’ambiente) anche intervenendo sull’insegnamento delle discipline estetiche nelle scuole medie e superiori. Le scuole di architettura dovrebbero farsene promotrici attraverso azione sul territorio e coordinamento università-scuole. In Italia tali attività sono rare (l’Università di Trieste sta avviando una ricerca in questo senso) mentre nel Nord Europa si attivano ricerche, laboratori e musei didattici.

Architettura e scuola. Cultura architettonica tra formazione di base, didattica del progetto e formazione continua.

SCAVUZZO, GIUSEPPINA
2015

Abstract

L’architettura è una disciplina senza insegnamento pre-universitario. Se non in pedagogie d’avanguardia, fino all’arrivo all’università le conoscenze legate a spazio e implicazioni funzionali, simboliche, estetiche, sono determinate da esperienze non strutturate, come gioco e osservazione dell’ambiente in cui si vive. Così il paradosso italiano del numero record di architetti e bassa qualità diffusa dell’architettura rischia di innescare un circolo vizioso guastando precocemente la cultura architettonica delle nuove generazioni. Per capovolgere il paradosso italiano occorre coltivare la cultura architettonica (che è anche cura del patrimonio e dell’ambiente) anche intervenendo sull’insegnamento delle discipline estetiche nelle scuole medie e superiori. Le scuole di architettura dovrebbero farsene promotrici attraverso azione sul territorio e coordinamento università-scuole. In Italia tali attività sono rare (l’Università di Trieste sta avviando una ricerca in questo senso) mentre nel Nord Europa si attivano ricerche, laboratori e musei didattici.
9788890905438
http://ita.calameo.com/read/0033234697b22c214df7b
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
Atti_IV_Forum_ProArch_Scavuzzo.pdf

non disponibili

Descrizione: Articolo completo
Tipologia: Documento in Versione Editoriale
Licenza: Digital Rights Management non definito
Dimensione 2.61 MB
Formato Adobe PDF
2.61 MB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11368/2846872
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact