L'invenzione di Cartesio. La 'disembodied mind' negli studi contemporanei: eredità o mito?