Utilizzando documenti spesso trascurati (in particolare per il periodo medioevale) il saggio ricostruisce i diversi significati che l’idea di “patria” ha avuto nei secoli, a partire dal laboratorio in cui queste diverse concezioni si sono confrontate: l’Italia. Dal mito inclusivo di Enea, all’idea carolingia di impero, alla gerarchia delle patrie in Dante, agli albori di una prospettiva 'nazionale' in Petrarca, passando per l’idea romantica di Foscolo e Manzoni e la retorica del fascismo, fino alla nostalgia degli espatriati di Little Italy, il saggio dimostra che l’Italia è il frutto di una straordinaria e mutevole “invenzione culturale”.

Italia. L'invenzione della patria

FINOTTI, FABIO
2016

Abstract

Utilizzando documenti spesso trascurati (in particolare per il periodo medioevale) il saggio ricostruisce i diversi significati che l’idea di “patria” ha avuto nei secoli, a partire dal laboratorio in cui queste diverse concezioni si sono confrontate: l’Italia. Dal mito inclusivo di Enea, all’idea carolingia di impero, alla gerarchia delle patrie in Dante, agli albori di una prospettiva 'nazionale' in Petrarca, passando per l’idea romantica di Foscolo e Manzoni e la retorica del fascismo, fino alla nostalgia degli espatriati di Little Italy, il saggio dimostra che l’Italia è il frutto di una straordinaria e mutevole “invenzione culturale”.
978-88-452-8087-0
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
Cianografica.pdf

non disponibili

Descrizione: Cianografica
Tipologia: Documento in Versione Editoriale
Licenza: Digital Rights Management non definito
Dimensione 5.56 MB
Formato Adobe PDF
5.56 MB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11368/2865229
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact