Tra i ragazzi con Bisogni educativi speciali, i soggetti con DSA e/o ADHD presentano particolari problematiche nel corso della loro carriera scolastica, causate da problemi di attenzione e da scarse competenze strategiche e organizzative. Inoltre, una ridotta autostima, una scarsa percezione di autoefficacia e sentimenti di depressione sono alcuni dei tratti comportamentali caratteristici di questi alunni, che ostacolano il loro successo scolastico. Le nuove tecnologie dell’informazione e della comunicazione (TIC), ed in particolare la modalità e-learning, rivestono un ruolo strategico nell’attivare una didattica (2.0) in grado di facilitare gli apprendimenti di tutti gli studenti e principalmente di quelli con Bisogni educativi speciali (BES), mettendo al centro della pianificazione i loro bisogni formativi, cognitivi e psicosociali. Sulla base dell'esperienza condotta con un gruppo di ragazzi della scuola in ospedale, è stato attivato un training metacognitivo-attributivo in una Piattaforma Moodle: il percorso on-line ha previsto una programmazione individualizzata, attività collaborative a distanza fruibili anche a casa e la supervisione di un “registra discreto”, per coordinare i lavori, fornire feedback contestuali e responsabilizzare il soggetto, rendendolo parte attiva del percorso. Il progetto di ricerca iniziato nell’a.s. 2014/15 proseguirà anche il prossimo anno.

Un Training attributivo-metacognitivo in piattaforma MOODLE per ragazzi con BES (bisogni educativi speciali)

BERIZZI, GIOVANNA;VULCANI, MADDALENA
2015

Abstract

Tra i ragazzi con Bisogni educativi speciali, i soggetti con DSA e/o ADHD presentano particolari problematiche nel corso della loro carriera scolastica, causate da problemi di attenzione e da scarse competenze strategiche e organizzative. Inoltre, una ridotta autostima, una scarsa percezione di autoefficacia e sentimenti di depressione sono alcuni dei tratti comportamentali caratteristici di questi alunni, che ostacolano il loro successo scolastico. Le nuove tecnologie dell’informazione e della comunicazione (TIC), ed in particolare la modalità e-learning, rivestono un ruolo strategico nell’attivare una didattica (2.0) in grado di facilitare gli apprendimenti di tutti gli studenti e principalmente di quelli con Bisogni educativi speciali (BES), mettendo al centro della pianificazione i loro bisogni formativi, cognitivi e psicosociali. Sulla base dell'esperienza condotta con un gruppo di ragazzi della scuola in ospedale, è stato attivato un training metacognitivo-attributivo in una Piattaforma Moodle: il percorso on-line ha previsto una programmazione individualizzata, attività collaborative a distanza fruibili anche a casa e la supervisione di un “registra discreto”, per coordinare i lavori, fornire feedback contestuali e responsabilizzare il soggetto, rendendolo parte attiva del percorso. Il progetto di ricerca iniziato nell’a.s. 2014/15 proseguirà anche il prossimo anno.
9788897752608
http://gup.unige.it/node/131
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11368/2865286
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact