Per leggibilità e comunicabilità ambientale si intende la condizione per cui una determinata situazione è facile da decifrare e comprendere, grazie a messaggi non necessariamente scritti. Questo aspetto è importante tutti ma soprattutto a chi ha difficoltà visive, è importante nella normalità soprattutto durante una situazione di emergenza. Le difficoltà visive coinvolgono un numero di persone sempre maggiore: oltre al progressivo invecchiamento della popolazione che comporta una sempre maggiore incidenza di malattie, gli ipovedenti gravi per non parlare delle persone cieche, esiste una considerevole fascia di popolazione che presenta una minorazione visiva tale da non essere considerata disabilità, ma certamente in grado di creare problemi e disagio di fronte a situazioni poco leggibili e comunicative. Tale difficoltà può rappresentare una difficoltà per alcuni, per altri può costituire una barriera insormontabile. Il numero degli individui coinvolti è significativo da dover essere sempre adeguatamente considerato nel momento in cui si progetta qualcosa di uso comune. Un marcagradino leggibile è importante in qualunque scala di utilizzo pubblico per consentire a tutti di percepire i dislivelli ed evitare cadute a chi ha anche una lieve difficoltà visiva. Lo stesso marcagradino è quindi indispensabile nelle scale di sicurezza che, per loro natura, possono essere utilizzate da chiunque in situazioni di panico, di confusione o di scarsa illuminazione. Questo è solo un esempio, tra i tanti raccolti nel volume, che si ritiene possano rappresentare utili riferimenti non solo per acuire la sensibilità e l’attenzione rispetto a questi temi, ma anche per indicare possibili strade da percorrere.

Disabilità visiva: valutazione del rischio e definizione di accorgimenti per garantire la sicurezza

BRADASCHIA, CRISTINA;VERRI, MARKO;CARATTIN, ELISABETTA;
2010

Abstract

Per leggibilità e comunicabilità ambientale si intende la condizione per cui una determinata situazione è facile da decifrare e comprendere, grazie a messaggi non necessariamente scritti. Questo aspetto è importante tutti ma soprattutto a chi ha difficoltà visive, è importante nella normalità soprattutto durante una situazione di emergenza. Le difficoltà visive coinvolgono un numero di persone sempre maggiore: oltre al progressivo invecchiamento della popolazione che comporta una sempre maggiore incidenza di malattie, gli ipovedenti gravi per non parlare delle persone cieche, esiste una considerevole fascia di popolazione che presenta una minorazione visiva tale da non essere considerata disabilità, ma certamente in grado di creare problemi e disagio di fronte a situazioni poco leggibili e comunicative. Tale difficoltà può rappresentare una difficoltà per alcuni, per altri può costituire una barriera insormontabile. Il numero degli individui coinvolti è significativo da dover essere sempre adeguatamente considerato nel momento in cui si progetta qualcosa di uso comune. Un marcagradino leggibile è importante in qualunque scala di utilizzo pubblico per consentire a tutti di percepire i dislivelli ed evitare cadute a chi ha anche una lieve difficoltà visiva. Lo stesso marcagradino è quindi indispensabile nelle scale di sicurezza che, per loro natura, possono essere utilizzate da chiunque in situazioni di panico, di confusione o di scarsa illuminazione. Questo è solo un esempio, tra i tanti raccolti nel volume, che si ritiene possano rappresentare utili riferimenti non solo per acuire la sensibilità e l’attenzione rispetto a questi temi, ma anche per indicare possibili strade da percorrere.
9788883033001
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11368/2877512
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact