“Cartografia nelle nuvole” esce a sette anni di distanza dal fortunato: “I mappamondi virtuali. Uno strumento per la didattica della Geografia e della Cartografia” e ne costituisce una riedizione, aggiornata ed ampliata. Oggi una chiave di lettura della rete è il Cloud Computing ovvero l'informatica basata sulla nuvola, metafora di Internet. Le applicazioni informatiche si stanno evolvendo in tale direzione, verso una globalizzazione ed esternalizzazione spinta delle risorse informatiche, distribuite ed utilizzate in modalità di servizio e pagate in misura del loro consumo. Anche la Cartografia è stata coinvolta da tale fenomeno, soprattutto per le mappe realizzate e distribuite sul Web. Vengono presentate le basi teoriche e tecniche che permettono la realizzazione di “Cartografia dalle/nelle nuvole”. In tal modo, il lettore capisce che molti degli strumenti utilizzati anche in tempi non sospetti per visualizzare cartografia e immagini telerilevate nel Web (cfr. geobrowser quali Google Earth), sono strettamente collegati a questo modo di fare e consultare mappe, costituendone per certi versi un'anticipazione. Il volume è organizzato in quattro parti, con capitoli brevi, che cercano di presentare in modo chiaro argomenti di una certa complessità, data la loro trasversalità. Si propongono diverse esercitazioni pratiche per invogliare il lettore ad usare degli strumenti liberi (software open source) per confezionare le prime semplici mappe da pubblicare sul Web.

Cartografia nelle nuvole

FAVRETTO, ANDREA
2016

Abstract

“Cartografia nelle nuvole” esce a sette anni di distanza dal fortunato: “I mappamondi virtuali. Uno strumento per la didattica della Geografia e della Cartografia” e ne costituisce una riedizione, aggiornata ed ampliata. Oggi una chiave di lettura della rete è il Cloud Computing ovvero l'informatica basata sulla nuvola, metafora di Internet. Le applicazioni informatiche si stanno evolvendo in tale direzione, verso una globalizzazione ed esternalizzazione spinta delle risorse informatiche, distribuite ed utilizzate in modalità di servizio e pagate in misura del loro consumo. Anche la Cartografia è stata coinvolta da tale fenomeno, soprattutto per le mappe realizzate e distribuite sul Web. Vengono presentate le basi teoriche e tecniche che permettono la realizzazione di “Cartografia dalle/nelle nuvole”. In tal modo, il lettore capisce che molti degli strumenti utilizzati anche in tempi non sospetti per visualizzare cartografia e immagini telerilevate nel Web (cfr. geobrowser quali Google Earth), sono strettamente collegati a questo modo di fare e consultare mappe, costituendone per certi versi un'anticipazione. Il volume è organizzato in quattro parti, con capitoli brevi, che cercano di presentare in modo chiaro argomenti di una certa complessità, data la loro trasversalità. Si propongono diverse esercitazioni pratiche per invogliare il lettore ad usare degli strumenti liberi (software open source) per confezionare le prime semplici mappe da pubblicare sul Web.
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
Geografia_77_copiaValutazione.pdf

non disponibili

Tipologia: Documento in Versione Editoriale
Licenza: Digital Rights Management non definito
Dimensione 6.19 MB
Formato Adobe PDF
6.19 MB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11368/2884181
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact