Il saggio prende in esame le pratiche creditizie in uso a Treviso e nel suo contado a partire dall'XI secolo concernenti prestiti ad interesse, depositi e vendite fittizie. Vengono analizzate l'opera dell'ufficio degli stimatori e le modalità di azione degli operatori del credito in città,sia quelli locali sia quelli di origine toscana. Dopo aver preso in esame il credito nel settore privato, viene approfondita l'organizzazione della finanza pubblica che prevedeva un sistema fiscale suddiviso tra imposte indirette, dazi ed entrate patrimoniali. In particolare sono esaminate le pratiche di cancellazione del debito ed è approfondita la scelta di imporre una tassazione diretta.

I rapporti di credito e la finanza pubblica

DAVIDE, MIRIAM
2011

Abstract

Il saggio prende in esame le pratiche creditizie in uso a Treviso e nel suo contado a partire dall'XI secolo concernenti prestiti ad interesse, depositi e vendite fittizie. Vengono analizzate l'opera dell'ufficio degli stimatori e le modalità di azione degli operatori del credito in città,sia quelli locali sia quelli di origine toscana. Dopo aver preso in esame il credito nel settore privato, viene approfondita l'organizzazione della finanza pubblica che prevedeva un sistema fiscale suddiviso tra imposte indirette, dazi ed entrate patrimoniali. In particolare sono esaminate le pratiche di cancellazione del debito ed è approfondita la scelta di imporre una tassazione diretta.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11368/2899296
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact