Il libro, pubblicato nel quinquennale del voto popolare sull’acqua come bene comune, sono analizzate sotto diverse angolature le vicende successive al 2011 sul piano della legislazione e della giurisprudenza. Il processo di privatizzazione non si è in realtà fermatom ma è ripreso in forme diverse, per così dire ‘a strappi’, mentre le garanzie del diritto all’acqua come bene indispensabile per una vita dignitosa si rivelano in concreto tutt’altro che solide, anche a causa al labirinto tariffario. Il volume da conto anche del percorso di consolidamento degli strumenti di partecipazione popolare nella gestione e nel controllo dei servizi idrici, con un confronto fra le due maggiori esperienze di rimunicipalizzazione condotte in Francia (Eau de Paris) e in italia ( ABC Napoli). Gli autori si interrogano anche sull’efficacia dell’iniziativa dei cittadini europei Right2Water e sugli impatti attuali degli strumenti di diritto internazionale e alcune recenti recenti tendenze costituzionali straniere. Il libro si chiude con un’illuminante riflessione di Riccardo Petrella sui diversi approcci ideologici all’acqua nella storia umana, sulle ragioni del predominio, finora, della concezione utilitarista e sulla possibile riappropriazione da parte dell’umanità della responsabilità della vita e, quindi, dell’acqua come bene comune pubblico mondiale.

Oltre il referendum. Percorsi di consolidamento per l’acqua come bene comune

LOUVIN, Roberto
2016

Abstract

Il libro, pubblicato nel quinquennale del voto popolare sull’acqua come bene comune, sono analizzate sotto diverse angolature le vicende successive al 2011 sul piano della legislazione e della giurisprudenza. Il processo di privatizzazione non si è in realtà fermatom ma è ripreso in forme diverse, per così dire ‘a strappi’, mentre le garanzie del diritto all’acqua come bene indispensabile per una vita dignitosa si rivelano in concreto tutt’altro che solide, anche a causa al labirinto tariffario. Il volume da conto anche del percorso di consolidamento degli strumenti di partecipazione popolare nella gestione e nel controllo dei servizi idrici, con un confronto fra le due maggiori esperienze di rimunicipalizzazione condotte in Francia (Eau de Paris) e in italia ( ABC Napoli). Gli autori si interrogano anche sull’efficacia dell’iniziativa dei cittadini europei Right2Water e sugli impatti attuali degli strumenti di diritto internazionale e alcune recenti recenti tendenze costituzionali straniere. Il libro si chiude con un’illuminante riflessione di Riccardo Petrella sui diversi approcci ideologici all’acqua nella storia umana, sulle ragioni del predominio, finora, della concezione utilitarista e sulla possibile riappropriazione da parte dell’umanità della responsabilità della vita e, quindi, dell’acqua come bene comune pubblico mondiale.
978-88-7637-199-8
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
Vol. Louvin, Oltre il referendum.pdf

accesso aperto

Tipologia: Documento in Versione Editoriale
Licenza: Creative commons
Dimensione 1.12 MB
Formato Adobe PDF
1.12 MB Adobe PDF Visualizza/Apri

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11368/2949936
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact