In questa memoria si presenta uno studio di carattere preliminare che tratta il possibile danno conseguente a diversi scenari sismici ipotizzati per la città di Gorizia. Lo scuotimento al suolo in diversi siti della città è rappresentato da accelerogrammi, a larga banda nelle tre componenti spaziali, calcolati tramite il prodotto tensoriale tra il tensore della sorgente del terremoto e la funzione di Green del mezzo attraversato dalle onde sismiche (Fasan 2017). Il lavoro si basa sulla modellizzazione della propagazione delle onde sismiche a partire dalla conoscenza delle sorgenti sismiche e delle proprietà strutturali del mezzo e permette di tenere conto della complessità cinematica del processo di rottura della sorgente sismica nonché degli effetti del sito. Consente quindi di considerare la variabilità spaziale intra - ed inter-evento del moto del suolo dovuta ad effetti di sorgente, percorso e sito. Il danno strutturale è valutato con riferimento alla metodologia LM2, proposta nell’ambito del progetto Risk-UE (Milutinovic & Trendafiloski 2003, Risk-UE 2003), che prevede di rifarsi ad un modello di tipo meccanico, SDOF equivalente non-lineare, per descrivere la risposta delle diverse tipologie edilizie assoggettate all’azione sismica (Lagomarsino & Giovinazzi 2006). Tuttavia in questo lavoro si è fatto riferimento a tale metodologia soltanto per la definizione degli SDOF da associare alle diverse tipologie strutturali, mentre la risposta in termini di spostamento è stata valutata mediante analisi dinamica non lineare al passo. Tale approccio, reso possibile dalla disponibilità dell’input sismico in forma di accelerogrammi sintetici, ha il vantaggio di non necessitare della definizione di una misura di intensità del moto del suolo (e.g. intensità macrosismica, PGA, intensità di Housner o altri), passaggio invece obbligatorio utilizzando l’approccio standard basato sull’uso di relazioni di attenuazione.

Influenza degli effetti di sorgente sulla distribuzione del danno a scala urbana: un caso studio per la città di Gorizia

marco fasan
;
matteo barnaba;fabio romanelli
2019-01-01

Abstract

In questa memoria si presenta uno studio di carattere preliminare che tratta il possibile danno conseguente a diversi scenari sismici ipotizzati per la città di Gorizia. Lo scuotimento al suolo in diversi siti della città è rappresentato da accelerogrammi, a larga banda nelle tre componenti spaziali, calcolati tramite il prodotto tensoriale tra il tensore della sorgente del terremoto e la funzione di Green del mezzo attraversato dalle onde sismiche (Fasan 2017). Il lavoro si basa sulla modellizzazione della propagazione delle onde sismiche a partire dalla conoscenza delle sorgenti sismiche e delle proprietà strutturali del mezzo e permette di tenere conto della complessità cinematica del processo di rottura della sorgente sismica nonché degli effetti del sito. Consente quindi di considerare la variabilità spaziale intra - ed inter-evento del moto del suolo dovuta ad effetti di sorgente, percorso e sito. Il danno strutturale è valutato con riferimento alla metodologia LM2, proposta nell’ambito del progetto Risk-UE (Milutinovic & Trendafiloski 2003, Risk-UE 2003), che prevede di rifarsi ad un modello di tipo meccanico, SDOF equivalente non-lineare, per descrivere la risposta delle diverse tipologie edilizie assoggettate all’azione sismica (Lagomarsino & Giovinazzi 2006). Tuttavia in questo lavoro si è fatto riferimento a tale metodologia soltanto per la definizione degli SDOF da associare alle diverse tipologie strutturali, mentre la risposta in termini di spostamento è stata valutata mediante analisi dinamica non lineare al passo. Tale approccio, reso possibile dalla disponibilità dell’input sismico in forma di accelerogrammi sintetici, ha il vantaggio di non necessitare della definizione di una misura di intensità del moto del suolo (e.g. intensità macrosismica, PGA, intensità di Housner o altri), passaggio invece obbligatorio utilizzando l’approccio standard basato sull’uso di relazioni di attenuazione.
978-88-940442-9-4
http://www3.inogs.it/gngts/index.php/2019-xxxviii-rm
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
Fasan_et_al_2019_gngts.pdf

accesso aperto

Descrizione: free available at linK http://www3.inogs.it/gngts/index.php/2019-xxxviii-rm
Tipologia: Bozza finale post-referaggio (post-print)
Licenza: Digital Rights Management non definito
Dimensione 4.83 MB
Formato Adobe PDF
4.83 MB Adobe PDF Visualizza/Apri
2019 - XXXVIII - RM.pdf

accesso aperto

Descrizione: index Convegno
Tipologia: Altro materiale allegato
Licenza: Digital Rights Management non definito
Dimensione 8.31 kB
Formato Adobe PDF
8.31 kB Adobe PDF Visualizza/Apri

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11368/2972253
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact