Che Leopardi avesse frequentato i testi biblici nella sua prima formazione intellettuale è cosa nota, che li avesse fatti oggetto di una successiva riflessione critica da un punto di vista sia formale sia ermeneutico è, invece, conquista recente. Con questi testi Leopardi ha un rapporto duplice: da una parte essi rappresentano per il recanatese una fonte di riflessione estetica, (la poeticità, il sublime), e filosofica (l’origine del mondo, la natura di Dio, l’evoluzione dell’uomo, il «sistema natura», il male e il dolore), dall’altra sono spunto per la composizione di poesie e di prose che non di rado capovolgono lo spirito e la lettura della Bibbia per sostanziare la distanza sempre maggiore fra i testi sacri e il pensiero di Leopardi votato al materialismo, al disincanto e al nichilismo più disperato. Questa, in sintesi la tesi del presente studio

Leopardi riscrive la Bibbia

PIRAS, TIZIANA
2009-01-01

Abstract

Che Leopardi avesse frequentato i testi biblici nella sua prima formazione intellettuale è cosa nota, che li avesse fatti oggetto di una successiva riflessione critica da un punto di vista sia formale sia ermeneutico è, invece, conquista recente. Con questi testi Leopardi ha un rapporto duplice: da una parte essi rappresentano per il recanatese una fonte di riflessione estetica, (la poeticità, il sublime), e filosofica (l’origine del mondo, la natura di Dio, l’evoluzione dell’uomo, il «sistema natura», il male e il dolore), dall’altra sono spunto per la composizione di poesie e di prose che non di rado capovolgono lo spirito e la lettura della Bibbia per sostanziare la distanza sempre maggiore fra i testi sacri e il pensiero di Leopardi votato al materialismo, al disincanto e al nichilismo più disperato. Questa, in sintesi la tesi del presente studio
9788837222925
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11368/1994286
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact