Touch a scientist and you touch a child. Ray Bradbury, la scrittura che sopravvive