In letteratura si evoca la capacità del cluster di indurre dinamiche di apprendimento sul piano delle competenze commerciali e di produzione: in questa analisi ci si è chiesti quali possono essere gli effetti dell’appartenenza a un cluster sul piano della gestione finanziaria. Questo lavoro mira quindi a fornire un quadro, ancorché parziale, delle competenze di tipo finanziario nelle imprese vitivinicole del Friuli Venezia Giulia: sono state identificate – tra le 6.644 aziende attive in regione – 430 aziende che, per dimensione e volumi di produzione, potevano presentare un livello di complessità tale da rendere le risposte ottenute utili ai fini della ricerca, evitando di coinvolgere le imprese realmente marginali, di piccole e piccolissime dimensioni. Non molte aziende si sono rese disponibili a partecipare alla ricerca, tanto che – alla fine – è stato possibile realizzare solamente 60 interviste. Per le imprese analizzate, non sembrano emergere delle best practice, convivendo aziende che appaiono gestite secondo criteri manageriali (le quali, ad esempio, impiegano gli strumenti di forecasting e conoscono le possibilità che il sistema finanziario offre loro), con imprese che – al contrario – sembrano essere ancora condotte in modo piuttosto estemporaneo, con una visione strategica e operativa veramente limitata. E non si sono trovati dei forti legati tra dimensione d’impresa e/o forma giuridica rispetto a quelle che potrebbero essere delle imprese leader. Tra molte delle imprese vitivinicole prevale l’atteggiamento tipico dell’imprenditore italiano di chiusura al capitale di terzi dovuta – in particolare – alla forte preoccupazione sulla perdita di flessibilità nelle decisioni e del controllo della propria impresa. Anche la dimensione della gestione finanziaria sembra – quindi – essere un elemento di debolezza delle aziende del cluster del vino del Friuli Venezia Giulia che, pur producendo mediamente ottimi vini, rischiano di essere soppiantate dai produttori più grandi, specie del ‘Nuovo Mondo’, che gestiscono il proprio business seguendo logiche imprenditoriali e strumenti manageriali evoluti.

Il cluster del vino del Friuli Venezia Giulia. Un'analisi economico finanziaria

MODUGNO, GUIDO;VALENTINUZ, Giorgio
2013

Abstract

In letteratura si evoca la capacità del cluster di indurre dinamiche di apprendimento sul piano delle competenze commerciali e di produzione: in questa analisi ci si è chiesti quali possono essere gli effetti dell’appartenenza a un cluster sul piano della gestione finanziaria. Questo lavoro mira quindi a fornire un quadro, ancorché parziale, delle competenze di tipo finanziario nelle imprese vitivinicole del Friuli Venezia Giulia: sono state identificate – tra le 6.644 aziende attive in regione – 430 aziende che, per dimensione e volumi di produzione, potevano presentare un livello di complessità tale da rendere le risposte ottenute utili ai fini della ricerca, evitando di coinvolgere le imprese realmente marginali, di piccole e piccolissime dimensioni. Non molte aziende si sono rese disponibili a partecipare alla ricerca, tanto che – alla fine – è stato possibile realizzare solamente 60 interviste. Per le imprese analizzate, non sembrano emergere delle best practice, convivendo aziende che appaiono gestite secondo criteri manageriali (le quali, ad esempio, impiegano gli strumenti di forecasting e conoscono le possibilità che il sistema finanziario offre loro), con imprese che – al contrario – sembrano essere ancora condotte in modo piuttosto estemporaneo, con una visione strategica e operativa veramente limitata. E non si sono trovati dei forti legati tra dimensione d’impresa e/o forma giuridica rispetto a quelle che potrebbero essere delle imprese leader. Tra molte delle imprese vitivinicole prevale l’atteggiamento tipico dell’imprenditore italiano di chiusura al capitale di terzi dovuta – in particolare – alla forte preoccupazione sulla perdita di flessibilità nelle decisioni e del controllo della propria impresa. Anche la dimensione della gestione finanziaria sembra – quindi – essere un elemento di debolezza delle aziende del cluster del vino del Friuli Venezia Giulia che, pur producendo mediamente ottimi vini, rischiano di essere soppiantate dai produttori più grandi, specie del ‘Nuovo Mondo’, che gestiscono il proprio business seguendo logiche imprenditoriali e strumenti manageriali evoluti.
9788820447649
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11368/2712484
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact