Si presenta il progetto di edizione integrale della corrispondenza di Caterina Percoto, che è custodito nella biblioteca “V. Joppi” di Udine. Questo vasto materiale epistolare, che comprende le lettere di oltre ottanta corrispondenti e il minutario della scrittrice, è stato pubblicato solo in piccola parte. Esso appare di grande interesse storico e letterario, per l’importanza di molti corrispondenti – tra i quali spiccano alcune personalità di rilievo nella vita letteraria, culturale e politica dell’Ottocento, friulano e italiano – e per gli argomenti affrontati nei carteggi. Molte ragioni consigliano dunque un’edizione dell’epistolario: esso consente di completare la biografia della scrittrice e di delinearne la formazione culturale e la visione dell’arte, di gettare luce su particolari aspetti della cultura, della vita politica, dell’editoria italiana del tempo, e permette di ricostruire la vasta rete delle relazioni intellettuali intrattenute dalla scrittrice, che era molto meno provinciale e meno confinata ai margini della cultura nazionale di quanto si possa pensare.

Per l’edizione della corrispondenza di Caterina Percoto

STORTI, ANNA
2014-01-01

Abstract

Si presenta il progetto di edizione integrale della corrispondenza di Caterina Percoto, che è custodito nella biblioteca “V. Joppi” di Udine. Questo vasto materiale epistolare, che comprende le lettere di oltre ottanta corrispondenti e il minutario della scrittrice, è stato pubblicato solo in piccola parte. Esso appare di grande interesse storico e letterario, per l’importanza di molti corrispondenti – tra i quali spiccano alcune personalità di rilievo nella vita letteraria, culturale e politica dell’Ottocento, friulano e italiano – e per gli argomenti affrontati nei carteggi. Molte ragioni consigliano dunque un’edizione dell’epistolario: esso consente di completare la biografia della scrittrice e di delinearne la formazione culturale e la visione dell’arte, di gettare luce su particolari aspetti della cultura, della vita politica, dell’editoria italiana del tempo, e permette di ricostruire la vasta rete delle relazioni intellettuali intrattenute dalla scrittrice, che era molto meno provinciale e meno confinata ai margini della cultura nazionale di quanto si possa pensare.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11368/2794639
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact