La prassi amministrativa derivante dall'applicazione dell'art. 19 dell'ordinamento dello stato civile, e rivolta a due differenti utilizzazioni del limite dell'ordine pubblico con riguardo a cittadini italiani e stranieri, evidenzia la necessità di modificare la norma in esame alla luce del confronto con gli istituti concernenti i diritti fondamentali delle persone, quali il matrimonio omosessuale, le unioni civili, il ripudio islamico, ecc.

Ordine pubblico e trascrivibilità dei provvedimenti concernenti lo status e i rapporti di famiglia dei cittadini stranieri residenti in Italia: sulla necessità di modificare l'art. 19 dell'ordinamento dello stato civile.

TONOLO, SARA
2014-01-01

Abstract

La prassi amministrativa derivante dall'applicazione dell'art. 19 dell'ordinamento dello stato civile, e rivolta a due differenti utilizzazioni del limite dell'ordine pubblico con riguardo a cittadini italiani e stranieri, evidenzia la necessità di modificare la norma in esame alla luce del confronto con gli istituti concernenti i diritti fondamentali delle persone, quali il matrimonio omosessuale, le unioni civili, il ripudio islamico, ecc.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11368/2814327
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact