Nel 1889 Ibsen pubblica e fa rappresentare "La donna del mare", una delle sue opere più celebri. Il dramma affronta un caso di autosuggestione da parte della protagonista, allineandosi alle teorie in voga allora sulla psiche umana. L'opera è anche una riflessione sul rapporto coniugale e sulla crisi del mondo borghese di fine Ottocento.

"... Questa nostalgia che m'attiva verso il mare"

QUAZZOLO, PAOLO
2014

Abstract

Nel 1889 Ibsen pubblica e fa rappresentare "La donna del mare", una delle sue opere più celebri. Il dramma affronta un caso di autosuggestione da parte della protagonista, allineandosi alle teorie in voga allora sulla psiche umana. L'opera è anche una riflessione sul rapporto coniugale e sulla crisi del mondo borghese di fine Ottocento.
978-88-908276-3-1
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11368/2829834
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact