Il progetto LIFE denominato con la sigla LIFE08NAT/IT/000371 “Ricostituzione di boschi a dominanza di Faggio con Abies alba nell’appennino tosco-marchigiano” ReSilFor (RestoringSILver-firFORest), approvato e cofinanziato dalla Unione europea nel settembre 2009, ha visto l’impegno da parte di un partenariato di cinque beneficiari coordinati dall’Unione dei Comuni dell’Amiata Val d’Orcia (capofila) e rappresentati dall’Unione dei Comuni montani del Casentino, la Regione Marche, il CRA di selvicoltura di Arezzo e la società cooperativa D.R.E.Am. Italia. Il progetto, iniziato il primo gennaio 2010 si è concluso il 30 settembre 2014 e ha avuto una durata complessiva di 57 mesi. Il bilancio del progetto è stato di 1,3 milioni di euro cofinanziati per 626.700 euro da parte dell’Unione europea e per 772.300 euro da parte dei beneficiari. Al progetto si è giunti in seguito alla necessità di disporre di una buona base di partenza per definire, anche per via sperimentale, le azioni di conservazione per l’habitat 9220 “Faggeti degli Appennini con Abies alba”, che costituiscono importanti serbatoi di biodiversità da preservare in situ e che potranno essere utili per il futuro anche per impieghi produttivi.

Inventario Naturalistico: 3.2.1 - Diversità floristica e Vegetazionale; 3.2.2 – I Carabidi.

BACARO, Giovanni;
2014

Abstract

Il progetto LIFE denominato con la sigla LIFE08NAT/IT/000371 “Ricostituzione di boschi a dominanza di Faggio con Abies alba nell’appennino tosco-marchigiano” ReSilFor (RestoringSILver-firFORest), approvato e cofinanziato dalla Unione europea nel settembre 2009, ha visto l’impegno da parte di un partenariato di cinque beneficiari coordinati dall’Unione dei Comuni dell’Amiata Val d’Orcia (capofila) e rappresentati dall’Unione dei Comuni montani del Casentino, la Regione Marche, il CRA di selvicoltura di Arezzo e la società cooperativa D.R.E.Am. Italia. Il progetto, iniziato il primo gennaio 2010 si è concluso il 30 settembre 2014 e ha avuto una durata complessiva di 57 mesi. Il bilancio del progetto è stato di 1,3 milioni di euro cofinanziati per 626.700 euro da parte dell’Unione europea e per 772.300 euro da parte dei beneficiari. Al progetto si è giunti in seguito alla necessità di disporre di una buona base di partenza per definire, anche per via sperimentale, le azioni di conservazione per l’habitat 9220 “Faggeti degli Appennini con Abies alba”, che costituiscono importanti serbatoi di biodiversità da preservare in situ e che potranno essere utili per il futuro anche per impieghi produttivi.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11368/2832761
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact