Tra le discipline della sanità pubblica, l’epidemiologia ha il ruolo di misurare con metodo osservazionale quantitativo l’insorgenza delle malattie e il verificarsi degli infortuni fornendo contemporaneamente la chiave di interpretazione rispetto a possibili relazioni causa-effetto. I primi strumenti di lavoro dell’epidemiologo sono le misure di frequenza, di associazione e di impatto. Queste possono derivare da disegni di studio anche molto diversi a seconda delle caratteristiche della storia naturale degli eventi sanitari e della capacità di valutare l’esposizione, le modificazioni dello stato di salute e gli esiti nei momenti in cui questi si verificano oppure retrospettivamente. Strumenti e tecniche diverse sono utilizzate nel caso le informazioni relative a esposizione e condizione di salute siano acquisite a livello di individuo piuttosto che di gruppo determinando la scelta del metodo tra l’epidemiologia analitica e quella di valenza ecologica. In particolare nell’epidemiologia occupazionale, sostanziali differenze di approccio sono necessarie in funzione della lunghezza del periodo che intercorre tra inizio dell’esposizione, insorgenza biologica della malattia o infortunio, diagnosi e esito.

Strumenti e tecniche dell’epidemiologia

BOVENZI, MASSIMO
2015

Abstract

Tra le discipline della sanità pubblica, l’epidemiologia ha il ruolo di misurare con metodo osservazionale quantitativo l’insorgenza delle malattie e il verificarsi degli infortuni fornendo contemporaneamente la chiave di interpretazione rispetto a possibili relazioni causa-effetto. I primi strumenti di lavoro dell’epidemiologo sono le misure di frequenza, di associazione e di impatto. Queste possono derivare da disegni di studio anche molto diversi a seconda delle caratteristiche della storia naturale degli eventi sanitari e della capacità di valutare l’esposizione, le modificazioni dello stato di salute e gli esiti nei momenti in cui questi si verificano oppure retrospettivamente. Strumenti e tecniche diverse sono utilizzate nel caso le informazioni relative a esposizione e condizione di salute siano acquisite a livello di individuo piuttosto che di gruppo determinando la scelta del metodo tra l’epidemiologia analitica e quella di valenza ecologica. In particolare nell’epidemiologia occupazionale, sostanziali differenze di approccio sono necessarie in funzione della lunghezza del periodo che intercorre tra inizio dell’esposizione, insorgenza biologica della malattia o infortunio, diagnosi e esito.
9788829927081
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11368/2839019
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact