Il presente lavoro si propone di verificare se le borse di studio erogate dall'Università degli Studi di Trieste sono uno strumento efficace nel contrastare il fenomeno degli abbandoni universitari e nel favorire il conseguimento della laurea nei tempi previsti dall'ordinamento accademico. A tal fine si utilizzano i dati degli studenti italiani iscritti ai corsi di laurea in chimica, fisica e matematica dall'anno accademico 2002/03 all'anno accademico 2007/08. Gli incentivi economici oggetto di indagine sono le borse di studio stanziate dall'Erdisu sulla base del reddito e le borse di studio finanziate dal Collegio delle Scienze “Luciano Fonda” sulla base del solo merito. Impiegando l’analisi controfattuale, gli studenti che percepiscono la borsa di studio sono abbinati ai loro simili con due diverse tecniche: il Genetic matching e il Coarsened Exact matching. I primi risultati rivelano che le borse erogate sulla base del reddito sono uno strumento utile nel contrastare il fenomeno dell’abbandono, ma non sembrano svolgere un ruolo significativo nell'incentivare lo studente a laureasi nei tempi previsti dall'ordinamento accademico. Le borse di studio stanziate sulla base del merito, invece, sembrano svolgere un ruolo chiave nel consentire allo studente di laurearsi nei tre anni previsti dal piano di studi

Il ruolo degli incentivi economici nell'istruzione universitaria: il caso dell’Università degli Studi di Trieste.

GRAZIOSI, GRAZIA
2014

Abstract

Il presente lavoro si propone di verificare se le borse di studio erogate dall'Università degli Studi di Trieste sono uno strumento efficace nel contrastare il fenomeno degli abbandoni universitari e nel favorire il conseguimento della laurea nei tempi previsti dall'ordinamento accademico. A tal fine si utilizzano i dati degli studenti italiani iscritti ai corsi di laurea in chimica, fisica e matematica dall'anno accademico 2002/03 all'anno accademico 2007/08. Gli incentivi economici oggetto di indagine sono le borse di studio stanziate dall'Erdisu sulla base del reddito e le borse di studio finanziate dal Collegio delle Scienze “Luciano Fonda” sulla base del solo merito. Impiegando l’analisi controfattuale, gli studenti che percepiscono la borsa di studio sono abbinati ai loro simili con due diverse tecniche: il Genetic matching e il Coarsened Exact matching. I primi risultati rivelano che le borse erogate sulla base del reddito sono uno strumento utile nel contrastare il fenomeno dell’abbandono, ma non sembrano svolgere un ruolo significativo nell'incentivare lo studente a laureasi nei tempi previsti dall'ordinamento accademico. Le borse di studio stanziate sulla base del merito, invece, sembrano svolgere un ruolo chiave nel consentire allo studente di laurearsi nei tre anni previsti dal piano di studi
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11368/2840686
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact