“SicurezzAccessibile” è uno slogan che sta a rappresentare che non esiste accessibilità senza sicurezza e viceversa, sottolineando nel contempo il fatto che i due aspetti sono estremamente collegati tra di loro. La sicurezza per essere tale deve essere accessibile a tutti, altrimenti non è sicurezza nel senso pieno del termine. La cronaca ci insegna che ai giorni nostri le persone che rimangono maggiormente coinvolte in situazioni di emergenza sono proprio le persone disabili in quanto più vulnerabili: viviamo in un mondo dove la comunicazione gioca un ruolo da protagonista per cui, in relazione a chi non sente, ogni spazio deve essere pensato in maniera particolare ed integrato da accorgimenti affinché sia consentita la codificazione visiva di informazioni sonore. Percepire un segnale di allarme, effettuare una telefonata per chiedere aiuto, relazionarsi per capire cosa sta succedendo e come comportarsi per essere aiutati da chi interviene per prestare soccorso, sono criticità a cui bisogna fornire soluzione. Il volume raccoglie interessanti esperienze ed esempi che si ritiene possano rappresentare utili riferimenti non solo per acuire la sensibilità e l’attenzione rispetto a questi temi, ma anche per indicare possibili strade da percorrere.

Comunicazione in emergenza Esperienze a confronto su tecnologie, ausili e buone prassi nella comunicazione con persone con sordità

Garofolo Ilaria
;
2012

Abstract

“SicurezzAccessibile” è uno slogan che sta a rappresentare che non esiste accessibilità senza sicurezza e viceversa, sottolineando nel contempo il fatto che i due aspetti sono estremamente collegati tra di loro. La sicurezza per essere tale deve essere accessibile a tutti, altrimenti non è sicurezza nel senso pieno del termine. La cronaca ci insegna che ai giorni nostri le persone che rimangono maggiormente coinvolte in situazioni di emergenza sono proprio le persone disabili in quanto più vulnerabili: viviamo in un mondo dove la comunicazione gioca un ruolo da protagonista per cui, in relazione a chi non sente, ogni spazio deve essere pensato in maniera particolare ed integrato da accorgimenti affinché sia consentita la codificazione visiva di informazioni sonore. Percepire un segnale di allarme, effettuare una telefonata per chiedere aiuto, relazionarsi per capire cosa sta succedendo e come comportarsi per essere aiutati da chi interviene per prestare soccorso, sono criticità a cui bisogna fornire soluzione. Il volume raccoglie interessanti esperienze ed esempi che si ritiene possano rappresentare utili riferimenti non solo per acuire la sensibilità e l’attenzione rispetto a questi temi, ma anche per indicare possibili strade da percorrere.
978-88-8303-435-0
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11368/2877506
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact