Interpretazione dell'idea husserliana di Occidente, concepito come luogo di nascita del pensiero filosofico e spazio della libertà che a tale pensiero fa riferimento. Per la sua ripresa dei motivi originari del pensiero filosofico e per la sua riaffermazione della inestricabilità del rapporto fra individuo e libertà, Husserl viene qui incluso fra i "difensori dell'Occidente", come recita il titolo del volume collettivo ideato da Giampietro Berti e Luciano Pellicani.

Husserl: l'Occidente come teoria e come libertà

CRISTIN, RENATO
2016

Abstract

Interpretazione dell'idea husserliana di Occidente, concepito come luogo di nascita del pensiero filosofico e spazio della libertà che a tale pensiero fa riferimento. Per la sua ripresa dei motivi originari del pensiero filosofico e per la sua riaffermazione della inestricabilità del rapporto fra individuo e libertà, Husserl viene qui incluso fra i "difensori dell'Occidente", come recita il titolo del volume collettivo ideato da Giampietro Berti e Luciano Pellicani.
978-88-99796-02-0
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
Husserl l'Occidente come teoria e come libertà.pdf

non disponibili

Descrizione: saggio in volume collettivo
Tipologia: Documento in Versione Editoriale
Licenza: Digital Rights Management non definito
Dimensione 224.75 kB
Formato Adobe PDF
224.75 kB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11368/2886942
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact