Sulle tracce del Princeps nella Regio X: la documentazione archeologica