Il mito della rivoluzione fra nazionalismo e internazionalismo a cavallo della grande guerra