I concorsi di progettazione sono le procedure intese a fornire alle stazioni appaltanti, nel settore dell’architettura, dell’ingegneria, del restauro e della tutela dei beni culturali e archeologici, della pianificazione urbanistica e territoriale, paesaggistica, naturalistica, geologica, del verde urbano e del paesaggio forestale agronomico, nonché nel settore della messa in sicurezza e della mitigazione degli impatti idrogeologici ed idraulici e dell’elaborazione di dati, un piano o un progetto, selezionato da una commissione giudicatrice in base a una gara, con o senza assegnazione di premi. Il concorso di progettazione è di origine eurounitaria ed è stato introdotto dalla dir. com. 1992/50/CEE e quindi dall’art. 26, c. 2, d.lgs. n. 157/1995. A differenza della precedente disciplina, il nuovo quadro normativo dedica ai servizi di architettura e ingegneria e altri servizi tecnici (SAIET) solo pochi articoli specifici che richiedono una lettura coordinata poiché non è più prevista una loro collocazione unitaria, omogenea e dettagliata come invece avveniva nel precedente codice dei contratti. Obiettivo di questo scritto è appunto darne una lettura coordinata evidenziando gli aspetti critici.

Art. 152. Ambito di applicazione - Concorsi di progettazione e di idee

Andrea Crismani
Writing – Original Draft Preparation
2017

Abstract

I concorsi di progettazione sono le procedure intese a fornire alle stazioni appaltanti, nel settore dell’architettura, dell’ingegneria, del restauro e della tutela dei beni culturali e archeologici, della pianificazione urbanistica e territoriale, paesaggistica, naturalistica, geologica, del verde urbano e del paesaggio forestale agronomico, nonché nel settore della messa in sicurezza e della mitigazione degli impatti idrogeologici ed idraulici e dell’elaborazione di dati, un piano o un progetto, selezionato da una commissione giudicatrice in base a una gara, con o senza assegnazione di premi. Il concorso di progettazione è di origine eurounitaria ed è stato introdotto dalla dir. com. 1992/50/CEE e quindi dall’art. 26, c. 2, d.lgs. n. 157/1995. A differenza della precedente disciplina, il nuovo quadro normativo dedica ai servizi di architettura e ingegneria e altri servizi tecnici (SAIET) solo pochi articoli specifici che richiedono una lettura coordinata poiché non è più prevista una loro collocazione unitaria, omogenea e dettagliata come invece avveniva nel precedente codice dei contratti. Obiettivo di questo scritto è appunto darne una lettura coordinata evidenziando gli aspetti critici.
978-88-217-6535-3
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
art. 152 Ambito di applicazione.pdf

non disponibili

Tipologia: Documento in Versione Editoriale
Licenza: Digital Rights Management non definito
Dimensione 239.93 kB
Formato Adobe PDF
239.93 kB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11368/2913100
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact