Aristotele ha inventato le categorie centrali della poliitica. Il contributo analizza il rapporto tra politica e morale alla luce del concetto aristotelico di virtù e alla differenza tra scienze pratiche e scienze speculative. Si analizza, in fine, l'attualità di Aristotele, considerando le interpretazioni di Hanna Arendt, Martin Riedel e Joachim Ritter

Aristotele e l'invenzione della Politica

parotto
2019-01-01

Abstract

Aristotele ha inventato le categorie centrali della poliitica. Il contributo analizza il rapporto tra politica e morale alla luce del concetto aristotelico di virtù e alla differenza tra scienze pratiche e scienze speculative. Si analizza, in fine, l'attualità di Aristotele, considerando le interpretazioni di Hanna Arendt, Martin Riedel e Joachim Ritter
978-88-917-9014-9
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
9788891790149_Parotto_pp27-39.pdf

Accesso chiuso

Tipologia: Documento in Versione Editoriale
Licenza: Copyright Editore
Dimensione 3.6 MB
Formato Adobe PDF
3.6 MB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11368/2960182
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact