La "studiositas", nella lettura di Tommaso d'Aquino, rientra nella famiglia delle virtù riferibili alla temperanza e rinvia alla capacità di moderare la curiositas, dunque di saper selezionare argomenti e materiali a cui dedicarsi per evitare il rischio della dispersione e quindi della superficialità. Una piccola virtù da rivalutare in una società sempre più abituata a ridurre il sapere a rapidi colpi di sonda in ogni campo, senza sostenere la pazienza dell'approfondimento.

A proposito della "studiosità". Piccola virtù a sostegno della vita-tutta-intera

Grandi Giovanni
2016

Abstract

La "studiositas", nella lettura di Tommaso d'Aquino, rientra nella famiglia delle virtù riferibili alla temperanza e rinvia alla capacità di moderare la curiositas, dunque di saper selezionare argomenti e materiali a cui dedicarsi per evitare il rischio della dispersione e quindi della superficialità. Una piccola virtù da rivalutare in una società sempre più abituata a ridurre il sapere a rapidi colpi di sonda in ogni campo, senza sostenere la pazienza dell'approfondimento.
9788867875610
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
Grandi - A proposito della studiosita.pdf

non disponibili

Tipologia: Documento in Versione Editoriale
Licenza: Copyright Editore
Dimensione 275.93 kB
Formato Adobe PDF
275.93 kB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11368/2962335
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact