L'Autore analizza la politica religiosa di Elagabalo (218-222 d.C.) in relazione all'iconografia monetale di questo imperatore, prendendo in considerazione sia i dati numismatici sia le fonti letterarie. Emerge un non esclusivismo del culto della pietra nera di Emesa importata a Roma.

Elagabalo invictus sacerdos: l'imperatore fanciullo e la centralizzazione del sacro attraverso lo specchio delle monete

Gariboldi Andrea
2013-01-01

Abstract

L'Autore analizza la politica religiosa di Elagabalo (218-222 d.C.) in relazione all'iconografia monetale di questo imperatore, prendendo in considerazione sia i dati numismatici sia le fonti letterarie. Emerge un non esclusivismo del culto della pietra nera di Emesa importata a Roma.
978159333-8381
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11368/3009412
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact