Introduzione. Il primo approccio dei bambini al cibo solido, e in particolare alle verdure, non è sempre semplice per i genitori L’effetto di diverse strategie di familiarizzazione è stato studiato da numerose ricerche, che hanno messo in luce una varietà di metodi: ripetizione per più giorni della proposta di verdura non gradita; utilizzo di ricompense materiali – come ad esempio una figurina con i personaggi preferiti – e non-materiali, come la lode e l’incoraggiamento; informazioni ai genitori sull’alimentazione sana, etc. Un metodo recentemente proposto in Inghilterra e che ha dimostrato una buona efficacia nel familiarizzare i bambini a una verdura nuova o non gradita, è quello della lettura condivisa fra bambini e genitori di un libro illustrato che presenti la verdura in questione, dalla coltivazione nel campo al piatto cucinato. La nostra ricerca, condotta all’interno del progetto See&Eat finanziato dalla Comunità Europea si propone di verificare l’efficacia della lettura di e-book sull’approccio alla verdura, quindi l’efficacia di una esposizione ripetuta in forma virtuale nell’aumentare la disponibilità ad assaggiare, il consumo e il gradimento di una nuova verdura. Metodo. La ricerca ha coinvolto 61 famiglie con bambini di età compresa fra 18 mesi e 4 anni: a ognuna è stato chiesto di indicare due verdure non gradite al bambino (su un elenco di 24), ed è stato chiesto di leggere per 15 giorni un e-book su una delle due verdure, scelta in modo casuale. Prima e dopo il periodo di lettura, i genitori hanno compilato un questionario che valutava la disponibilità ad assaggiare, il consumo e il gradimento di entrambe le verdure: la verdura target (quella oggetto dell’e-book), e quella non-target, altrettanto sgradita ma non oggetto di intervento. Risultati. I questionari hanno mostrato un incremento significativo su tutte e tre le voci al post-test, sia per la verdura target che per quella non-target. Discussione. Anche se non abbiamo trovato differenze significative fra le due condizioni, possiamo interpretare l’effetto di generalizzazione sul gradimento e sul consumo delle verdure come un risultato importante, dovuto alla maggiore attenzione comunque prestata nell’ambiente familiare alla verdura, risultato che del resto trova conferma in altre ricerche analoghe ed è stato confermato dai commenti espressi da alcuni dei genitori partecipanti in un focus-group di verifica dell’iniziativa.

Utilizzo degli e-book per familiarizzare i bambini alle verdure.

Caputi M.
2021

Abstract

Introduzione. Il primo approccio dei bambini al cibo solido, e in particolare alle verdure, non è sempre semplice per i genitori L’effetto di diverse strategie di familiarizzazione è stato studiato da numerose ricerche, che hanno messo in luce una varietà di metodi: ripetizione per più giorni della proposta di verdura non gradita; utilizzo di ricompense materiali – come ad esempio una figurina con i personaggi preferiti – e non-materiali, come la lode e l’incoraggiamento; informazioni ai genitori sull’alimentazione sana, etc. Un metodo recentemente proposto in Inghilterra e che ha dimostrato una buona efficacia nel familiarizzare i bambini a una verdura nuova o non gradita, è quello della lettura condivisa fra bambini e genitori di un libro illustrato che presenti la verdura in questione, dalla coltivazione nel campo al piatto cucinato. La nostra ricerca, condotta all’interno del progetto See&Eat finanziato dalla Comunità Europea si propone di verificare l’efficacia della lettura di e-book sull’approccio alla verdura, quindi l’efficacia di una esposizione ripetuta in forma virtuale nell’aumentare la disponibilità ad assaggiare, il consumo e il gradimento di una nuova verdura. Metodo. La ricerca ha coinvolto 61 famiglie con bambini di età compresa fra 18 mesi e 4 anni: a ognuna è stato chiesto di indicare due verdure non gradite al bambino (su un elenco di 24), ed è stato chiesto di leggere per 15 giorni un e-book su una delle due verdure, scelta in modo casuale. Prima e dopo il periodo di lettura, i genitori hanno compilato un questionario che valutava la disponibilità ad assaggiare, il consumo e il gradimento di entrambe le verdure: la verdura target (quella oggetto dell’e-book), e quella non-target, altrettanto sgradita ma non oggetto di intervento. Risultati. I questionari hanno mostrato un incremento significativo su tutte e tre le voci al post-test, sia per la verdura target che per quella non-target. Discussione. Anche se non abbiamo trovato differenze significative fra le due condizioni, possiamo interpretare l’effetto di generalizzazione sul gradimento e sul consumo delle verdure come un risultato importante, dovuto alla maggiore attenzione comunque prestata nell’ambiente familiare alla verdura, risultato che del resto trova conferma in altre ricerche analoghe ed è stato confermato dai commenti espressi da alcuni dei genitori partecipanti in un focus-group di verifica dell’iniziativa.
9788899068578
https://www.cacuccieditore.it/xxxiii-congresso-nazionale-aip-associazione-italiana-di-psicologia-9788899068578
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
XXXIII CONGRESSO NAZIONALE AIP. Sezione di Psicologia dello Sviluppo e dell’Educazione - Bari, 20-23 settembre 2021-1.pdf

accesso aperto

Tipologia: Documento in Versione Editoriale
Licenza: Digital Rights Management non definito
Dimensione 142.53 kB
Formato Adobe PDF
142.53 kB Adobe PDF Visualizza/Apri

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11368/3026004
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact