Il contributo propone una riflessione sul fare ricerca attraverso il progetto e sulle possibilità che tale ricerca apre a docenti, ricercatori, studenti, comunità insediate e soggetti territoriali. Soffermarsi su quali siano queste possibilità può offrire, ancora una volta, l’occasione per ribadire la centralità del fare progettuale per discipline e Corsi di Studio che si occupano di formare studenti allenandoli ad immaginare e costruire, giorno dopo giorno, futuri possibili per città e territori in condizioni di gravi crisi e profonda incertezza.

Il progetto come spazio di resistenza. Lavorare sul confine tra università e città, tra didattica e ricerca, tra spazio e società

Sara Basso
2022-01-01

Abstract

Il contributo propone una riflessione sul fare ricerca attraverso il progetto e sulle possibilità che tale ricerca apre a docenti, ricercatori, studenti, comunità insediate e soggetti territoriali. Soffermarsi su quali siano queste possibilità può offrire, ancora una volta, l’occasione per ribadire la centralità del fare progettuale per discipline e Corsi di Studio che si occupano di formare studenti allenandoli ad immaginare e costruire, giorno dopo giorno, futuri possibili per città e territori in condizioni di gravi crisi e profonda incertezza.
978-88-5511-337-3
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
Basso_Masterplan_2_web_LR.pdf

accesso aperto

Descrizione: file pdf
Tipologia: Documento in Versione Editoriale
Licenza: Creative commons
Dimensione 274.06 kB
Formato Adobe PDF
274.06 kB Adobe PDF Visualizza/Apri

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11368/3037418
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact