Un aspetto non trascurabile della produzione rodariana è quello dedicato al teatro. L'autore ha infatti lavorato molto a lungo con i bambini attraverso il mezzo drammaturgico, spesso scrivendo testi espressamente pensati per la scena. La Contrada - Teatro Stabile di Trieste, sin dagli anni Settanta / Ottanta ha espressamente dedicato parte della sua programmazione al "Teatro ragazzi", spesso mettendo in scena lavori di Rodari o drammatizzazioni di opere dell'autore piemontese. Il saggio ne analizza le realizzazioni sceniche quali "Marionette in libertà", "C'era due volte il barone Lamberto" e "Favole in tasca".

Il teatro di Rodari e la "Contrada" di Trieste

Paolo Quazzolo
2023-01-01

Abstract

Un aspetto non trascurabile della produzione rodariana è quello dedicato al teatro. L'autore ha infatti lavorato molto a lungo con i bambini attraverso il mezzo drammaturgico, spesso scrivendo testi espressamente pensati per la scena. La Contrada - Teatro Stabile di Trieste, sin dagli anni Settanta / Ottanta ha espressamente dedicato parte della sua programmazione al "Teatro ragazzi", spesso mettendo in scena lavori di Rodari o drammatizzazioni di opere dell'autore piemontese. Il saggio ne analizza le realizzazioni sceniche quali "Marionette in libertà", "C'era due volte il barone Lamberto" e "Favole in tasca".
2023
9788855535939
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
Quazzolo_Rodari.pdf

embargo fino al 31/07/2024

Descrizione: Saggio
Tipologia: Documento in Versione Editoriale
Licenza: Copyright Editore
Dimensione 128.8 kB
Formato Adobe PDF
128.8 kB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia
Pubblicazioni consigliate

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11368/3052638
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact