Egli lavora a penna da scrivere, ad acquarello, a litografia”: appunti sull’attività grafica di Pietro Paoletti