Il potere, la scienza, la legge. La politica moderna fra virtù e ragione