Presente, tempo, storia. Immanenza e immaginazione in Novalis e Heine