Alcune osservazioni sui processi inquisitoriali come fonti storiche