La critica variantistica costituisce una linea l’indagine nella quale la cultura italiana può meritatamente trarre vanto per la precocità dell’innovazione metodologica, per l’abbondanza delle ricerche intraprese e per la finezza dei risultati conseguiti: a tale conclusione si può giungere anche solo dopo la lettura degli Atti del seminario di Gargnano. Gli Atti pongono a confronto esponenti della critica filologica italiana e rappresentati della critique génétique fiorita soprattutto in Francia. Ma tra gli studi degli ultimi trent’anni meritano una particolare attenzione quelli di Pietro Gibellini che l’A. qui esamina nel dettaglio.

Eredità continiane: l’ermeneutica variantistica di Pietro Gibellini

PIRAS, TIZIANA
2011-01-01

Abstract

La critica variantistica costituisce una linea l’indagine nella quale la cultura italiana può meritatamente trarre vanto per la precocità dell’innovazione metodologica, per l’abbondanza delle ricerche intraprese e per la finezza dei risultati conseguiti: a tale conclusione si può giungere anche solo dopo la lettura degli Atti del seminario di Gargnano. Gli Atti pongono a confronto esponenti della critica filologica italiana e rappresentati della critique génétique fiorita soprattutto in Francia. Ma tra gli studi degli ultimi trent’anni meritano una particolare attenzione quelli di Pietro Gibellini che l’A. qui esamina nel dettaglio.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11368/2309752
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact