Sul senso del "mito" nell'antichità e nella modernità