Il gestore (telefonico) risponde, a titolo contrattuale, ai sensi dell'art.1218 c.c. ed a mente dell'Art.2 della Carta costituzionale, per il ritardo nella somministrazione del servizio o per i difetti di questa, senza potersi giovarte di alcuna giustificazione. Tale danno può essere quantificato, equitativamente, nel caso di specie in 1600 Euro a titolo di danno patrimoniale e 800 Euro per le voci di danno non patrimoniale.

Inadempimento del fornitore di servizi telefonici e danni non patrimoniali

CITARELLA, GIUSEPPE
2013

Abstract

Il gestore (telefonico) risponde, a titolo contrattuale, ai sensi dell'art.1218 c.c. ed a mente dell'Art.2 della Carta costituzionale, per il ritardo nella somministrazione del servizio o per i difetti di questa, senza potersi giovarte di alcuna giustificazione. Tale danno può essere quantificato, equitativamente, nel caso di specie in 1600 Euro a titolo di danno patrimoniale e 800 Euro per le voci di danno non patrimoniale.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11368/2707475
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact