Anita Pittoni, dal "Diario" alle "Stagioni": riflessioni per un'estetica