Paul H. Grice è stato uno dei maggiori filosofi analitici del linguaggio, avendo di fatto contribuito alla nascita e definizione di un nuovo ambito di studi, la pragmatica del linguaggio, e allo sviluppo del dibattito, ancora oggi molto attuale, riguardante i rapporti tra semantica e pragmatica. In questo saggio, si intende presentare il suo pensiero filosofico, con particolare attenzione alla sua teoria del significato basata sulle intenzioni comunicative e alla sua teoria dell’implicatura, le principali critiche sollevate a tali teorie e infine la ricezione del suo pensiero nell’ambito di studi all’intersezione tra filosofia analitica del linguaggio, linguistica e psicologia cognitiva. Paul H. Grice has been one of the most influential philosophers of language of the 20th century.Indeed, his work contributed both to the birth of a new field of research, called “pragmatics”, and to the development of the debate, still relevant today, concerning the interface between semantics and pragmatics.In this paper, I first present Grice’s philosophical thinking, focusing on his intention-based theory of meaning and his notion of implicature, and then consider the main criticisms which have been levelled against them and the reception of his work in current studies at the intersection of philosophy of language, theoretical linguistics and cognitive science.

Paul H. Grice

LABINAZ, PAOLO
2012

Abstract

Paul H. Grice è stato uno dei maggiori filosofi analitici del linguaggio, avendo di fatto contribuito alla nascita e definizione di un nuovo ambito di studi, la pragmatica del linguaggio, e allo sviluppo del dibattito, ancora oggi molto attuale, riguardante i rapporti tra semantica e pragmatica. In questo saggio, si intende presentare il suo pensiero filosofico, con particolare attenzione alla sua teoria del significato basata sulle intenzioni comunicative e alla sua teoria dell’implicatura, le principali critiche sollevate a tali teorie e infine la ricezione del suo pensiero nell’ambito di studi all’intersezione tra filosofia analitica del linguaggio, linguistica e psicologia cognitiva. Paul H. Grice has been one of the most influential philosophers of language of the 20th century.Indeed, his work contributed both to the birth of a new field of research, called “pragmatics”, and to the development of the debate, still relevant today, concerning the interface between semantics and pragmatics.In this paper, I first present Grice’s philosophical thinking, focusing on his intention-based theory of meaning and his notion of implicature, and then consider the main criticisms which have been levelled against them and the reception of his work in current studies at the intersection of philosophy of language, theoretical linguistics and cognitive science.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11368/2759597
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact