In questo lavoro si presentano i risultati di uno studio sperimentale e numerico volto a valutare il comportamento ciclico di pareti murarie in pietrame rinforzate con intonaco armato mediante rete in GFRP (Glass Fiber Reinforced Polymer), solidarizzato alla muratura esistente mediante opportuni connettori passanti, anch’essi in GFRP. In particolare, si analizza la risposta ciclica di pannelli murari sottoposti a prove di taglio-compressione e compressione diagonale. Il vantaggio principale apportato dalla tecnica di rinforzo analizzata, come evidenziato dai test sperimentali, consiste nel notevole incremento di resistenza e duttilità dei pannelli murari oggetto di studio. Gli intonaci armati, in particolare, contrastano l’apertura di fessura, riducendo considerevolmente il tipico danneggiamento dei pannelli murari sottoposti a taglio-compressione o compressione diagonale. In tale contesto, un importante ruolo è affidato ai connettori passanti in GFRP, i quali garantiscono la solidarizzazione e la completa collaborazione tra muratura ed intonaco. Le simulazioni numeriche, eseguite mediante il codice ABAQUS su modelli tridimensionali ad elementi finiti, confermano l’efficacia della tecnica di rinforzo proposta. Allo stesso tempo, esse consentono di analizzare in dettaglio le modalità di collasso e l’interazione tra muratura e rinforzo.

Studio numerico-sperimentale di pareti murarie in pietrame rinforzate mediante intonaco armato con rete in GFRP

GATTESCO, Natalino;AMADIO, CLAUDIO;BEDON, CHIARA;Giovanni Rinaldin;
2013

Abstract

In questo lavoro si presentano i risultati di uno studio sperimentale e numerico volto a valutare il comportamento ciclico di pareti murarie in pietrame rinforzate con intonaco armato mediante rete in GFRP (Glass Fiber Reinforced Polymer), solidarizzato alla muratura esistente mediante opportuni connettori passanti, anch’essi in GFRP. In particolare, si analizza la risposta ciclica di pannelli murari sottoposti a prove di taglio-compressione e compressione diagonale. Il vantaggio principale apportato dalla tecnica di rinforzo analizzata, come evidenziato dai test sperimentali, consiste nel notevole incremento di resistenza e duttilità dei pannelli murari oggetto di studio. Gli intonaci armati, in particolare, contrastano l’apertura di fessura, riducendo considerevolmente il tipico danneggiamento dei pannelli murari sottoposti a taglio-compressione o compressione diagonale. In tale contesto, un importante ruolo è affidato ai connettori passanti in GFRP, i quali garantiscono la solidarizzazione e la completa collaborazione tra muratura ed intonaco. Le simulazioni numeriche, eseguite mediante il codice ABAQUS su modelli tridimensionali ad elementi finiti, confermano l’efficacia della tecnica di rinforzo proposta. Allo stesso tempo, esse consentono di analizzare in dettaglio le modalità di collasso e l’interazione tra muratura e rinforzo.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11368/2769346
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact