Il decreto-legge 14 agosto 2013, n. 93, convertito con la legge 15 ottobre 2013, n. 119, comunemente richiamato come la normativa sul c.d. femminicidio, contiene una congerie di eterogenee disposizioni, attinenti a vari settori. Nell'articolo vengono evidenziate le norme penali, a loro volta dedicate ad innovare non l’omicidio c.d. di genere, bensì altri istituti, fra i quali i maltrattamenti in famiglia, i reati ses-suali, le minacce e lo stalking: una normativa complessa che non può sottrarsi a valutazioni anche critiche.

La legge sul femminicidio: le disposizioni penali di una complessa normativa

PITTARO, PAOLO
2014

Abstract

Il decreto-legge 14 agosto 2013, n. 93, convertito con la legge 15 ottobre 2013, n. 119, comunemente richiamato come la normativa sul c.d. femminicidio, contiene una congerie di eterogenee disposizioni, attinenti a vari settori. Nell'articolo vengono evidenziate le norme penali, a loro volta dedicate ad innovare non l’omicidio c.d. di genere, bensì altri istituti, fra i quali i maltrattamenti in famiglia, i reati ses-suali, le minacce e lo stalking: una normativa complessa che non può sottrarsi a valutazioni anche critiche.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11368/2790539
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact