L'apertura al sistema convenzionale operata da una serie di sentenze della Corte costituzionale sta trasformando nel profondo la giustizia penale italiana. Non solo muta la fisionomia del processo - per effetto di riforme indotte dalla giurisprudenza di Strasburgo - ma si sta evolvendo radicalmente la nozione di equo processo: alla concezione formale che stava alla base del codice Vassalli e che è stata cristallizzata nell'art. 111 Cost. si sta sostituendo una concezione sostanziale che valorizza la figura del giudice.

L'apertura al sistema convenzionale muta gli equilibri e i connotati del giusto processo

GIALUZ, Mitja
2014-01-01

Abstract

L'apertura al sistema convenzionale operata da una serie di sentenze della Corte costituzionale sta trasformando nel profondo la giustizia penale italiana. Non solo muta la fisionomia del processo - per effetto di riforme indotte dalla giurisprudenza di Strasburgo - ma si sta evolvendo radicalmente la nozione di equo processo: alla concezione formale che stava alla base del codice Vassalli e che è stata cristallizzata nell'art. 111 Cost. si sta sostituendo una concezione sostanziale che valorizza la figura del giudice.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11368/2830527
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact