Il ritorno alla terra come fenomeno sociale va anzitutto distinto fra il movimento che avviene all’interno della biografia di un individuo e quello che avviene nella sua famiglia. Come per gli emigrati, un eventuale ritorno alla terra di origine può infatti riguardare l’emigrato stesso, i suoi figli (seconda generazione) o nipoti (terza generazione e oltre). In un paese in cui ancora nel secondo dopoguerra il 50% della popolazione attiva era occupata in agricoltura, le possibilità di ritorno di una seconda o terza generazione non sono così remote. Un’ulteriore distinzione riguarda il ritorno a risiedere in aree rurali con o senza l’avvio di un lavoro nel primario, sia esso l’agricoltura, l’allevamento o l’attività forestale. Mentre la prima distinzione ci pone di fronte ad un fenomeno che, almeno in Italia, è numericamente contenuto - si tratta per lo più di attività agrituristico-ricreative - la seconda invece implica lo spostamento di considerevoli masse di persone, a causa degli effetti stessi dell’urbanizzazione.

Neorurali e figli di agricoltori non invertono la corsa verso la città

OSTI, GIORGIO
2013-01-01

Abstract

Il ritorno alla terra come fenomeno sociale va anzitutto distinto fra il movimento che avviene all’interno della biografia di un individuo e quello che avviene nella sua famiglia. Come per gli emigrati, un eventuale ritorno alla terra di origine può infatti riguardare l’emigrato stesso, i suoi figli (seconda generazione) o nipoti (terza generazione e oltre). In un paese in cui ancora nel secondo dopoguerra il 50% della popolazione attiva era occupata in agricoltura, le possibilità di ritorno di una seconda o terza generazione non sono così remote. Un’ulteriore distinzione riguarda il ritorno a risiedere in aree rurali con o senza l’avvio di un lavoro nel primario, sia esso l’agricoltura, l’allevamento o l’attività forestale. Mentre la prima distinzione ci pone di fronte ad un fenomeno che, almeno in Italia, è numericamente contenuto - si tratta per lo più di attività agrituristico-ricreative - la seconda invece implica lo spostamento di considerevoli masse di persone, a causa degli effetti stessi dell’urbanizzazione.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11368/2837855
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact