Il contributo riporta alcune osservazioni sul sistema di riferimento geodetico nazionale denominato ETRF2000 e introdotto dall'art. 5 del Decreto 10 novembre 2011 della Presidenza del Consiglio dei Ministri (“Adozione del sistema di riferimento geodetico nazionale”), espresse dal punto di vista di un operatore nel campo della cartografia digitale ed i Sistemi Informativi Geografici. Si parte dalla constatazione di una inequivocabile ed immediata esigenza di chiarezza su ETRF2000, in particolare su ciò che la sua adozione comporta a livello operativo presso i diversi enti locali che operano sul territorio nazionale ed usano a tal scopo la cartografia digitale ed i database cartografici. Vengono poi fornite alcune indicazioni sui possibili e corretti impieghi delle basi di dati geografici globali e locali nel nuovo quadro di riferimento imposto dal decreto in oggetto, in attesa della completa trasformazione di tutti i dati nel nuovo sistema di riferimento. Chiudono la nota alcune considerazioni sulle difficoltà in cui versa attualmente il settore cartografico nazionale, condizionato da un lato dalla sfavorevole congiuntura economica dei nostri giorni, dall'altro dalle intrusioni, a volte poco ortodosse, dei produttori massivi di cartografia in rete collegati al Web.

Alcune considerazioni in merito a ETRF2000 con riferimento alla Cartografia e ai GIS

FAVRETTO, ANDREA;
2015

Abstract

Il contributo riporta alcune osservazioni sul sistema di riferimento geodetico nazionale denominato ETRF2000 e introdotto dall'art. 5 del Decreto 10 novembre 2011 della Presidenza del Consiglio dei Ministri (“Adozione del sistema di riferimento geodetico nazionale”), espresse dal punto di vista di un operatore nel campo della cartografia digitale ed i Sistemi Informativi Geografici. Si parte dalla constatazione di una inequivocabile ed immediata esigenza di chiarezza su ETRF2000, in particolare su ciò che la sua adozione comporta a livello operativo presso i diversi enti locali che operano sul territorio nazionale ed usano a tal scopo la cartografia digitale ed i database cartografici. Vengono poi fornite alcune indicazioni sui possibili e corretti impieghi delle basi di dati geografici globali e locali nel nuovo quadro di riferimento imposto dal decreto in oggetto, in attesa della completa trasformazione di tutti i dati nel nuovo sistema di riferimento. Chiudono la nota alcune considerazioni sulle difficoltà in cui versa attualmente il settore cartografico nazionale, condizionato da un lato dalla sfavorevole congiuntura economica dei nostri giorni, dall'altro dalle intrusioni, a volte poco ortodosse, dei produttori massivi di cartografia in rete collegati al Web.
http://www.openstarts.units.it/dspace/handle/10077/9933
https://www.openstarts.units.it/dspace/handle/10077/11145
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
favretto_zia.pdf

accesso aperto

Descrizione: pdf editoriale
Tipologia: Documento in Versione Editoriale
Licenza: Digital Rights Management non definito
Dimensione 91.6 kB
Formato Adobe PDF
91.6 kB Adobe PDF Visualizza/Apri

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11368/2846151
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact