Gli ‘spazi del cibo’ per nuove abitabilità delle periferie urbane