OBIETTIVI: identificare i criteri utilizzati dai medici di medicina ge- nerale (MMG) per le diagnosi di alcoldipendenza (AD) e confron- tarli con quelli dell’intervista Composite International Diagnostic Interview (CIDI). DISEGNO: studio correlazionale trasversale. SETTING E PARTECIPANTI: i 55 MMG delle regioni Friuli Venezia Giulia e Toscana che hanno preso parte alla ricerca hanno effettuato una valutazione clinica dei primi 40 pazienti che si presentavano da loro per una visita medica. PRINCIPALI MISURE DI OUTCOME: tassi di alcoldipendenza diagnosti- cati dai MMG e dall’intervista CIDI e loro relazione con le variabili sociodemografi la presenza di altre patologie e il consumo di alcol. RISULTATI: i MMG hanno diagnosticato l’AD nel 5,4% dei casi e l’intervista CIDI nel 4,4% dei casi, con una sovrapposizione del 26% circa. Rispetto al CIDI, i MMG hanno identifi come AD pa- zienti di età più avanzata e affetti da malattie epatiche e ipertensione. CONCLUSIONI: la limitata sovrapposizione tra diagnosi di AD fatte dai MMG e dal CIDI è problematica. I MMG sembrano indivi- duare prevalentemente le forme di AD più gravi, in cui il consu- mo eccessivo di alcol è associato alla presenza di patologie epatiche, mentre il CIDI permette di individuare anche pazienti più giovani che non hanno ancora sviluppato patologie. L’efficacia dell’indivi- duazione dell’AD tra gli assistiti da parte dei MMG potrebbe essere incrementata usando congiuntamente la competenza dei MMG e quella dei questionari standardizzati sul consumo di alcol

Alcohol dependence in the Italian general population: diagnostic criteria according to general practitioners and to the Composite International Diagnostic Interview (CIDI)

MARCATTO, FRANCESCO;FERRANTE, DONATELLA;STRUZZO, PIERLUIGI
2016

Abstract

OBIETTIVI: identificare i criteri utilizzati dai medici di medicina ge- nerale (MMG) per le diagnosi di alcoldipendenza (AD) e confron- tarli con quelli dell’intervista Composite International Diagnostic Interview (CIDI). DISEGNO: studio correlazionale trasversale. SETTING E PARTECIPANTI: i 55 MMG delle regioni Friuli Venezia Giulia e Toscana che hanno preso parte alla ricerca hanno effettuato una valutazione clinica dei primi 40 pazienti che si presentavano da loro per una visita medica. PRINCIPALI MISURE DI OUTCOME: tassi di alcoldipendenza diagnosti- cati dai MMG e dall’intervista CIDI e loro relazione con le variabili sociodemografi la presenza di altre patologie e il consumo di alcol. RISULTATI: i MMG hanno diagnosticato l’AD nel 5,4% dei casi e l’intervista CIDI nel 4,4% dei casi, con una sovrapposizione del 26% circa. Rispetto al CIDI, i MMG hanno identifi come AD pa- zienti di età più avanzata e affetti da malattie epatiche e ipertensione. CONCLUSIONI: la limitata sovrapposizione tra diagnosi di AD fatte dai MMG e dal CIDI è problematica. I MMG sembrano indivi- duare prevalentemente le forme di AD più gravi, in cui il consu- mo eccessivo di alcol è associato alla presenza di patologie epatiche, mentre il CIDI permette di individuare anche pazienti più giovani che non hanno ancora sviluppato patologie. L’efficacia dell’indivi- duazione dell’AD tra gli assistiti da parte dei MMG potrebbe essere incrementata usando congiuntamente la competenza dei MMG e quella dei questionari standardizzati sul consumo di alcol
http://www.epiprev.it/articolo_scientifico/l%E2%80%99alcoldipendenza-nella-popolazione-generale-i-criteri-di-diagnosi-secondo-i-me
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
1670961.pdf

non disponibili

Tipologia: Documento in Versione Editoriale
Licenza: Digital Rights Management non definito
Dimensione 2.34 MB
Formato Adobe PDF
2.34 MB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11368/2888666
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? 0
  • Scopus 1
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? 1
social impact