The work deepens the foggy post-structuralist notion of "discourse". According to Foucault's archeological method, i let react with each other Althusser's, Lacan's, and Foucault's himself, notions of "discourse". On a parallel level of the exposition, while the mentioned archeology develops, i theoretically introduce the notion of "ethical" subject, as a possible substitute for that "object" that comes out to be a mere effect of discourse: the supposed "thinking suject". Finally, I conclude by indicating in Foucault's genealogy, and in Lacan's ethics of psychoanlisis, two ways to divert "from the inside" the dominant neo-liberal discourse on ethics, together with the logical and practical connections that sustain - and are contemporary reproduced by - it.

Il lavoro approfondisce la nebulosa nozione post-strutturalista di “discorso”. Nella scia del metodo archeologico foucaultiano, cerco di far reagire l’una con l’altra le nozioni di discorso althusseriana, lacaniana e fouacultiana. Su un piano parallelo dell’esposizione, mentre questa archeologia si dispiega e approfondisce, cerco di introdurre la nozione teorica di soggetto etico, come possibile sostituto di quell’ “oggetto” che lentamente emerge dall’argomentazione come un mero effetto di discorso: il supposto “soggetto della coscienza”. Concludo infine indicando nella genealogia foucaultiana, e nella lacaniana etica della psicoanalisi, due modalità attraverso cui sarebbe forse possibile deviare “dal di dentro” l’etica peculiare al discorso neo-liberale, insieme alle relazioni logiche e pratiche che ne rappresentano contemporaneamente la causa e l’effetto.

Discorso e soggetto "etico" in Foucault e Lacan

MUNI, ANDREA
2016-04-20

Abstract

Il lavoro approfondisce la nebulosa nozione post-strutturalista di “discorso”. Nella scia del metodo archeologico foucaultiano, cerco di far reagire l’una con l’altra le nozioni di discorso althusseriana, lacaniana e fouacultiana. Su un piano parallelo dell’esposizione, mentre questa archeologia si dispiega e approfondisce, cerco di introdurre la nozione teorica di soggetto etico, come possibile sostituto di quell’ “oggetto” che lentamente emerge dall’argomentazione come un mero effetto di discorso: il supposto “soggetto della coscienza”. Concludo infine indicando nella genealogia foucaultiana, e nella lacaniana etica della psicoanalisi, due modalità attraverso cui sarebbe forse possibile deviare “dal di dentro” l’etica peculiare al discorso neo-liberale, insieme alle relazioni logiche e pratiche che ne rappresentano contemporaneamente la causa e l’effetto.
ROVATTI, PIER ALDO
28
2014/2015
Settore M-FIL/01 - Filosofia Teoretica
Università degli Studi di Trieste
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
Muni_Tesi.pdf

embargo fino al 20/04/2017

Descrizione: tesi di dottorato
Dimensione 1.78 MB
Formato Adobe PDF
1.78 MB Adobe PDF Visualizza/Apri

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11368/2908020
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact