Si tratta di un dialogo con François Jullien sulla questione della traduzione nel quale vengono tematizzati i rapporti che intercorrono tra il lavoro filosofico e quello traduttivo, insistendo in particolare sull'esperienza della traduzione come esperienza filosofica necessaria, sul tradurre come operatore costituente e sempre in atto nella tradizione filosofica occidentale e sulla dimensione etica implicata in ogni gesto traduttivo. Al dialogo è premessa un'introduzione che delinea alcuni tra i tratti più rilevanti del profilo filosofico di François Jullien e il ruolo svolto dall'attività traduttiva nella sua "déconstruction du dehors".

Dialogo su una nuova etica della traduzione

Elena, Nardelli
;
2017-01-01

Abstract

Si tratta di un dialogo con François Jullien sulla questione della traduzione nel quale vengono tematizzati i rapporti che intercorrono tra il lavoro filosofico e quello traduttivo, insistendo in particolare sull'esperienza della traduzione come esperienza filosofica necessaria, sul tradurre come operatore costituente e sempre in atto nella tradizione filosofica occidentale e sulla dimensione etica implicata in ogni gesto traduttivo. Al dialogo è premessa un'introduzione che delinea alcuni tra i tratti più rilevanti del profilo filosofico di François Jullien e il ruolo svolto dall'attività traduttiva nella sua "déconstruction du dehors".
dic-2017
Pubblicato
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
JullienNardelli.pdf

Accesso chiuso

Tipologia: Documento in Versione Editoriale
Licenza: Copyright Editore
Dimensione 114.36 kB
Formato Adobe PDF
114.36 kB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11368/2916319
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus 0
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact